Fluorangiografia

Home / Fluorangiografia

L’esame fluorangiografico è di fondamentale importanza per la diagnosi di diverse patologie della retina: retinopatia diabetica, degenerazione maculare neovascolare etc etc.

E’ uno dei pochi esami diagnostici invasivi dell’oculistica e per essere eseguito è necessaria la presenza di un anestesista in studio. L’esame si svolge nel seguente modo: si inietta un colorante, la fluoresceina, in vena e quindi vengono scattate una serie di fotografie all’interno dell’occhio in tempi diversi. Grazie al colorante è possibile vedere dettagli che l’esame del fondo oculare non mostra.

Non è un esame che si esegue di routine durante una visita oculistica, è considerato un esame di secondo livello.

Tra gli effetti collaterali immediatamente successivi all’iniezione di colorante sono presenti: nausea e vomito, giramenti di testa e reazioni allergiche anche gravi. Dopo alcune ore, il paziente può avere una colorazione della pelle e delle urine più giallastre.